Un nuovo articolo è stato pubblicato sul giornale “Innovations: Technology and Techniques in Cardiothoracic and Vascular Surgery”. A partire da un caso clinico, gli autori descrivono l’efficacia dell’EBUS-TBNA, tecnica mini-invasiva e con un minor rischio per il paziente rispetto a procedure maggiormente invasive, che garantisce di raggiungere e campionare anche le lesioni pleuriche. Per leggere il lavoro integralmente cliccare QUI.Leggi altro →

Potete trovare QUI e QUI i protocolli attivi in questo momento e quelli terminati nella Divisione di Chirurgia Toracica IEO. (Copyright dell’immagine qui) L’aggiornamento è continuo quindi consigliamo sempre anche di visitare il sito ufficiale IEO e la sua pagina dedicata alle sperimentazioni cliniche (che trovate qui). In alternativa è possibile scrivere una mail alla segreteria di Divisione per avere maggiori informazioni.Leggi altro →

Un nuovo articolo è stato pubblicato sulla rivista The Thoracic and Cardiovascular Surgeon. In particolare sono stati analizzati 215 pazienti sottoposti a chirurgia polmonare bilaterale negli ultimi 20 anni di attività della Divisione. Sono state valutate morbidità, mortalità e la sopravvivenza al fine di valutare quale fosse il tempo migliore da interporre tra le due procedure. Per leggere l’articolo cliccare qui.Leggi altro →

La sperimentazione clinica (dall’inglese Clinical Trial) è una ricerca scientifica condotta su soggetti umani allo scopo di identificare risposte specifiche, accertarsi della sicurezza del trattamento che si sta testando e dimostrare l’efficacia terapeutica di un’indicazione precisa. Le sperimentazioni cliniche sono una parte essenziale del progresso medico e alla lotta contro molte malattie, incluso il cancro. Molti degli approcci terapeutici odierni più efficaci sono il risultato di lunghi studi che spesso indirizzano nuove direzioni per la ricerca futura. (Copyright QUI) Ogni sperimentazione clinica si basa su un razionale scientifico (chiamato protocollo) redatto dal team di ricerca a cui fa capo un ricercatore (chiamato Principal investigator oLeggi altro →