Ultimi articoli pubblicati

La rivista Focus ha recentemente pubblicato i dati Ministeriali AGENAS riguardo la terapia chirurgica dei piu’ importanti tumori (Big Killers) curati in Italia. Sono stati presi in considerazione sia il numero di pazienti operati per anno sia la mortalita’ a 30 giorni postoperatoria. Dai Dati ufficiali del ministero emerge che la CHIRURGIA TORACICA dell’Istituto Europeo di Oncologia è il primo centro come numero di casi trattati con 891 procedure con una mortalita’ dello 0,96% nettamente inferiore alla media Italiana (1,5%). Tale dato inerente la mortalita’ postoperatoria assume un importanza ancora maggiore se si considera che nella nostra divisione vengo effettuati interventi radicali di alta chirurgia,Leggi altro →

L’utilizzo della tac torace con la tecnica “low Dose” (senza mezzo di contrasto a basse radiazioni), permette di ridurre la mortalita’ per cancro del polmone nel 20% dei soggetti a rischio (forti fumatori, eta’ superiore ai 50 anni). Un tumore del polmone del diametro di 1 cm ha una probabilita’ di sopravvivenza a 5 anni superiore del 90% se operato in modo radicale con una lobectomia e linfoadenectomia. In questi casi è possibile effettuare interventi con tecniche mini-invasive, utilizzando la videotoracoscopia (3D) o la tecnologia robotica grazie al robot “Da Vinci”. Foto sotto: resezione polmonare per una neoplasia maligna del polmone in stadio iniziale curata conLeggi altro →

La ricchezza interiore di un malato è sempre un tesoro, ma e i suoi giovani pazienti se il malato ha 15 o 20 anni il suo valore è inestimabile. Le storie autografe raccolte da Lorenzo Spaggiari in questo libro non sono solo storie di malattia, ma rappresentano uno spaccato della straordinaria generazione di ragazzi che abbiamo la fortuna di avere accanto a noi in quest’epoca (…). Sono persone coscienti, che non sfuggono di fronte ad una realtà spesso crudele, e la affrontano senza cinismo, ma senza mistificazioni. Ogni dettaglio che raccontano è una lezione di vita che ci offrono senza pontificare. Il fil rouge cheLeggi altro →