Tumore del polmone (Pagina 13)

Il Ministero della Salute – Agenzia Nazionale per i servizi sanitari Regionali (AGENAS) ha aggiornati i dati sulla chirurgia toracica per tumore polmonare primitivo e secondario in Italia. La Divisione di Chirurgia Toracica dell’Istituto Europeo di Oncologia si conferma al primo posto, con uno degli indici più bassi di mortalità postoperatoria, considerando anche gli interventi maggiori di salvataggio che spesso sono eseguiti.Leggi altro →

UNA NUOVA combinazione di chirurgia e nuovi farmaci potrebbe ridurre la mortalità del tumore al polmone, neoplasia a maggior incidenza e letalità in tutto il mondo. All’Ieo (Istituto europeo di oncologia) di Milano è stato effettuato il primo intervento mininvasivo su un tumore fino a ieri inoperabile. Il paziente aprifila di questo nuovo trattamento si presentava al momento dell’intervento – avvenuto il 14 novembre scorso – gravemente obeso (Bmi, cioè indice di massa corporea pari a 40,6), tumore del polmone inoperabile, esteso ai vasi sanguigni e alle prime 3 coste (tumore di Pancoast anteriore). Adesso, a oltre sessanta giorni dall’operazione, è in buone condizioni. L’INTERVENTOLeggi altro →

“Si è svolto a Milano un incontro organizzato dall’Istituto Europeo di Oncologia dedicato al “Programma polmone”, un percorso privilegiato e personalizzato per la diagnosi e la cura del tumore al polmone. Ricordando naturalmente che la prevenzione primaria, cioè lo smettere di fumare, potrebbe ridurre di oltre l’80% i casi di tumore, sono infatti pochissime le forme tumorali non legate al fumo di sigaretta, è importante sapere che per i fumatori ed ex fumatori la diagnosi precoce può arrivare oggi dalla tac spirale a basso dosaggio in grado di rilevare anche lesioni molto piccole. Ma è nel campo delle cure per il tumore al polmone cheLeggi altro →

La ricchezza interiore di un malato è sempre un tesoro, ma e i suoi giovani pazienti se il malato ha 15 o 20 anni il suo valore è inestimabile. Le storie autografe raccolte da Lorenzo Spaggiari in questo libro non sono solo storie di malattia, ma rappresentano uno spaccato della straordinaria generazione di ragazzi che abbiamo la fortuna di avere accanto a noi in quest’epoca (…). Sono persone coscienti, che non sfuggono di fronte ad una realtà spesso crudele, e la affrontano senza cinismo, ma senza mistificazioni. Ogni dettaglio che raccontano è una lezione di vita che ci offrono senza pontificare. Il fil rouge cheLeggi altro →